MEDUSE: SPRAY, STICK E LOZIONI PER PREVENIRE E CURARE LE “PUNTURE”

Finalmente è arrivata l’estate e tutti, o quasi, siamo pronti per immergerci nelle acque più blu.

Eppure, neanche li si può stare tranquilli. 

Se , per tanto tempo ,si è creduto , almeno, che,  la visione delle meduse significasse nuotare in un mare pulito…anche questa piccola credenza è stata smentita.

Ebbene si, le meduse non nuotano  ma, vengono trasportate dalla corrente un po qua e un po la.

E se qualcuno si chiedesse,quale  fosse  il ruolo di questo essere cosi affascinante, ebbene…

Le meduse hanno un ruolo ecologico fondamentale, infatti, non solo si nutrono del plancton, , ma favoriscono l’ossigenazione delle acque e sono il principale nutrimento di alcune specie chiave della catena alimentare.

Ma arriviamo ai suoi “cari” tentacoli urticanti, quelli che non vorremmo mai incontrare.

I tentacoli, servono alle meduse per catturare le loro prede, motivo per cui, è intuibile capire che ,tali tentacoli, secernono delle sostanze atte a bloccare la preda. Tali sostanze, di natura proteica, hanno un effetto infiammatorio, neurotossico e paralizzante. 

Ecco spiegato che, quando vengono in contatto con la nostra pelle, subito ,avvertiamo una sensazione mista tra forte bruciore, dolore, gonfiore e prurito.

Ma a tutto c’è una soluzione. La natura ci ha fornito delle utilissime sostanze da poter utilizzare in questi casi:

Aloe Vera: lenitiva, disarrossante e rigenerante

Tea Tree Oil: dalle proprietà calmanti, antibatteriche ed antifungine 

Mentolo: ottimo rinfrescante per la pelle infiammata

Camomilla: perfetta per le sue proprietà riequilibranti, antinfiammatorie e sedative

Calendula : dalle  proprietà antinfiammatorie e ripitelizzanti

Eucalipto: purifica la pelle infiammata e contrasta la proliferazione batterica

Malva: antinfiammatoria, lenitiva e protettiva.

Creme, roll-on , penne dopo “puntura” si utilizzano, abitualmente, dopo essere stati “punti”.

Ma ci sono anche degli spray preventivi che , applicati sulla pelle, prima di entrare in acqua,  generano una barriera protettiva nei confronti di tali sotanze urticanti.

Ti lasciamo i migliori prodotti “anti – medusa” nel Box sottostante.

Suggerimenti:

Come comportarsi quando si viene a contatto con una medusa:

-Lavare la parte colpita con acqua di mare

-Evitare di rimuovere i frammenti dei tentacoli con delle pinzette, per evitare la fuoriuscita di tossine dannose. Utilizzate,magari, un oggetto dalla superficie liscia per aiutarvi.

-Non esponete, la zona lesa, al sole per alcuni giorni

-Applicare creme o spray  appositi, come quelli indicati nel box sottostante

-Se al dolore e al fastidio della puntura, si abbinano sintomi non comuni come : mal di testa, sudorazione eccessiva, pallore, è bene rivolgersi a un medico o recarsi al Pronto soccorso.

info Per maggiori informazioni contatta il tuo medico o farmacista di fiducia.

Laureata in "Farmacia e Farmacia Industriale" alla Seconda Università degli Studi di Napoli, con tesi sperimentale in Farmacologia presso il dipartimento di Medicina della stessa Università.

Il percorso lavorativo l'ha vista lavorare tra Roma e Milano, ora nuovamente a Napoli.

Durante l'iter lavorativo si è specializzata nel settore cosmetico acquisendo il titolo di Cosmetologa grazie al Superamento del Master Biennale di Secondo Livello in " Scienze e Tecnologie Cosmetiche" presso l'Università Federico II, che ha superato col massimo dei voti e la menzione accademica.

Scrivi il tuo commento